Una VW Golf MK1 da 736HP!

Ad inizio anni '70 la Volkswagen si trovava in un periodo di grandissima difficoltà economica e rischiava di dover chiudere i battenti. Per cercare di risollevarsi, decise di intraprendere una strada assolutamente rischiosissima e che avrebbe potuto far fallire la casa automobilistica di Wolfsburg.

I dirigenti tedeschi decisero infatti di pensionare quello che era il modello che aveva permesso alla Volkswagen di ottenere il successo, quella che probabilmente era l'auto icona della casa e che ancora oggi la identifica: il Maggiolino.

Per farlo, su disegno di Giugiaro e ispirandosi alla Fiat 128 da poco introdotta sul mercato, in Volkswagen cominciarono a produrre la Golf, altro simbolo inconfondibile della Volkswagen e auto arrivata ormai alla sua settima serie.

La Volkswagen Golf Mk1 (questo il nome completo) protagonista del video non assomiglia per niente a quella realizzata negli stabilimenti tedeschi tra il 1974 e il 1983, della quale conserva solo il telaio (rinforzato comunque con delle barre anti torsione) e parte della carrozzeria, mentre il motore è stato totalmente rinnovato: sotto il cofano si trova infatti un 2 litri, 16 valvole, equipaggiato di un turbocompressore volumetrico Garrett GTX3582R in grado di far raggiungere la ragguardevole soglia di 736 cavalli, scaricati a terra da pneumatici Toyo R888.

Nel video, prima una prova sul banco dinamometrico e poi diverse scorribande sulle autostrade tedesche (dove, ricordiamo, non esistono limiti di velocità: quindi si sconsiglia fortemente di replicare le stesse cose sulle strade italiane) in cui il pilota dimostra come, a piena potenza, sia arduo riuscire a controllare tanta cavalleria con la trazione anteriore.

Autore marcolestu
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!