Tornanti tutti di traverso con l'Alfa 75

Una delle principali caratteristiche delle auto a trazione posteriore dell'epoca precedente all'introduzione del controllo elettronico di trazione è quella di essere particolarmente nervose in fase di accelerazione e di tendere a sovrasterzare parecchio, soprattutto quando l'asfalto è viscido e scivoloso perchè bagnato, o quando la vettura non è perfettamente bilanciata e direzionata.

Capita così spesso di trovarsi in clamoroso sovrasterzo e di dover fare grossa fatica per riuscire a controllare il mezzo e reindirizzarlo nella giusta direzione, con gli pneumatici che non trovano grip sull'asfalto e il guidatore che si deve aggrappare al volante per rimettere l'auto in traiettoria.

Non è però questo il caso ripreso nel video, in cui una bellissima Alfa 75 V6, che sta affrontando una prova di rally, entra a forte velocità in una serie di tornanti stretti e volutamente li approccia in derapata, con il pilota che riesce a sfruttare questa tecnica per guadagnare secondi preziosi e una fragorosa sequela di applausi dagli appassionati che si sono accalcati a bordo strada per vedere passare le auto in competizione.

L'Alfa 75 è considerata dagli amanti della casa automobilistica lombarda, detta anche del "Biscione" in virtù del serpente che compare nel logo, come la vera ultima Alfa, visto che conservava le caratteristiche principali dei modelli storici che l'hanno preceduta, tra tutte la trazione posteriore, successivamente abbandonata per seguire le indicazioni della Fiat che da qualche anno aveva acquisito l'Alfa Romeo e trasferito la sede principale a Torino, snaturando il nome stesso della casa il cui acronimo è appunto "Anonima Lombarda Fabbrica Automobili".
Autore marcolestu
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!