Nuova BMW Serie 5 - Ecco come va

Fino a qualche anno fa (tipo anni '80 - '90), guidare una vettura come la BMW Serie 5 era il massimo, da tutti i punti di vista. Ti immedesimavi in un vincente, soprattutto quando arrivavi dopo un tragitto di circa 500 km sotto al muro delle 3 ore. Ma poi accadde qualcosa, arrivarono i SUV e tutto cambiò.

Ora per gustarsi una guida di questo tipo, bisogna resistere alla guida rialzata, dominante ed in cambio si avrà comunque tanto prestigio, comfort e tecnologia a livelli molto elevati come sicuramente ci ricorderà la nuova BMW Serie 5.

Da sempre è lei la più venduta di tutte. Dalla fabbrica della casa di Monaco di Baviera ne sono state fatte quasi 8 milioni di Serie 5, dalla 1 generazione del 1972, con i numeri finali della sigla che, non sempre oggi, equivalgono alla cilindrata, ma alla classe di potenza di un modello che continua a far parlare di sportività in chiave business.

Non è così difficile accorgersi che si è al cospetto della nuova BMW serie 5; diciamo che non ci sono quegli estremismi a livello di design di cui ci aveva abituato, tanti anni fà, Chris Bangle però le differenze ci sono. 

Ci sono differenze che "si vedono" e quelle che "non si vedono"; ad esempio nel telaio, nella scocca sono stati utilizzati materiali differenti e molto più leggeri (alluminio e acciaio) che hanno fatto risparmiare fino a 100 kg di peso; mentre altre modifiche, come dire, sono un pochino "più luminose" ed evidenti.

Nelle fiancate spiccano nervature a tutta lunghezza, molto d'effetto per arrivare alle "chicche" che si vedono di più come i fari a led, che sono di serie. Il discorso cambia se si opta per i proiettori adattivi con BMW selective beam e luce abbagliante anti-riflesso comportata fino a 500 metri. I led diurni poi, si estendono fino all'elemento del doppio rene che, come sulla Serie 7, è dotato di inserti che possono aprirsi o chiudersi per migliorare il raffreddamento e l'ereodinamica per un CX che arriva a 0.22.

Molto diversa l'aria che si "respira" nell''abitacolo, perchè le differenze rispetto alla generazione precedente sono tante e molto gira in torno allo schermo dell'infotelematica. Prima inglobato nella plancia ma ora esterno. Questa nuova posizione dello schermo, ha permesso di abbassare il cruscotto migliorando la visibilità; il tutto incastonato in materiali e assemblaggi davvero elevati per qualità e resa visiva.

ma più che una questione di stile, per quanto si possa pensare, è nuova per quanto riguarda la tecnologia. Infatti ci sono un'infinità di possibilità di personalizzare l'utilizzo di quest'auto, fino al punto di sembrare di essere assaltati dall'hi-tech. Un esempio valido può essere la possibilità di interagire con l'auto tramite i comandi gestuali (derivati dalla Serie 7) che consentono di accedere direttamente ad alcune funzioni, oppure abbinare preimpostati gesti all'indirizzo di casa, i numeri che si chiamano più frequentemente, o variare addirittura la schermata 3d ottenuta dalle telecamere di parcheggio. In ogni caso qualsiasi cosa passa per lo schermo dell'infotelematica: 8.8 pollici per quello base e ben 10.25 e touch per il top di gamma.

Nuovo il pacchetto Driving Assist plus, dove si parte con il cruis control adattivo che funziona fra i 30 e i 250 km/h, oltre a vari sensori e ausili di guida come lo sterzo assistito e l'anticollisione.

249 cavalli se si vuole evitare il superbollo oppure 265 cavalli per il 530 diesel 6 cilindri con 620 n/m di coppia, con un'accelerazione da 0 a 100 in 5.7 secondi.

In pratica, anche dopo tantissimi anni, gira e rigira il portabandiera di Monaco rimane lei, ha uno stile che piace e le prestazioni giuste (per non dire qualcosa in più) e tanta tecnologia ereditata dalla Serie 7. Peccato che di Serie 5 se ne vendano, in un anno, quanto in un intero ciclo di vita di Serie 7. Quindi si può dire chiaramente che la vera ambasciatrice di BMW nel mondo è la nuova BMW Serie 5.

Autore Alexander1997
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube Ruote_in_Pista. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!