La prima donna patentata d'Italia e la sua dimora

Si chiama Francesca Mirabile Mancusio ed è la prima donna italiana ad aver conseguito la patente di guida. La nobildonna era residente nel comune di Caronia, nel messinese, in Sicilia. Oggi la sua auto, una Isotta Fraschini, si trova custodita nel museo dell'automobile di Torino. Nel museo si trova anche la sua patente conseguita il 5 giugno del 1913.

Da qualche tempo è possibile visitare la sua dimora, curata dagli eredi, e dove sono custoditi anche numerosi cimeli: gli occhiali utilizzati per guidare e salvaguardare gli occhi dalla polvere, il caschetto e anche la Lancia Appia utilizzata per raggiungere, più volte, il Nord Europa. Nella sua dimora, all'esterno della camera da letto, si trova anche seppellito, nella parete, il gatto della nobildonna siciliana.  Francesca Mirabile Mancusio è nata a Caronia il 10 novembre 1893.

Attenzione! Girando per il web potere trovare che ad aver conseguito per prima tra le donne la patente in Italia fu Ernestina Prola di Torino. A tal proposito va chiarito che Ernestina Prola di Torino era munita nel 1907 di una licenza per la conduzione di veicoli e non di una patente di guida. La licenza veniva rilasciata dalla Prefettura con il controllo del Genio Civile dopo una prova seguita da una normale visita medica, mentre Francesca Mirabile Mancusio ottenne non la semplice licenza ma la patente di guida, in base al Regio Decreto n. 798 del 30 giugno 1912.

Autore daniele72
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!