Il Rombo Dell' Alfa Romeo 155 Gta

L'Alfa Romeo 155 è stata la prima automobile della casa lombarda a non essere prodotta nello stabilimento di Arese ma in quello di Pomigliano d'Arco (Campania) a partire dal 1992. Era anche la prima Alfa ad abbandonare la tradizionale trazione posteriore in favore di quella anteriore ed è comunemente associata alle forze dell'ordine, visto il suo massiccio utilizzo da parte della Polizia di Stato, dei Carabinieri e della Guardia di Finanza. La sua versione da competizione è la 155 GTA, che era invece a quattro ruote motrici, ed era mutuata in gran parte dalla vettura "cugina" Lancia Delta Integrale Evoluzione che negli stessi anni stava dominando il campionato mondiale rally. Inizialmente montava un motore da 2 litri, 4 cilindri con 16 valvole, raffreddato ad acqua, con una potenza di poco superiore ai 400 cavalli. Le modifiche regolamentari apportate dalla Fia costrinsero però ben presto la realizzazione di un secondo modello che montava un V6 (60° l'angolo tra le bancate) da 2.500 cm3 con 420 cavalli che partecipò, dominandolo, al campionato DTM permettendo al suo pilota di vertice Nicola Larini di laurearsi campione del mondo 1993. Ripresentata rinnovata di anno in anno, l'Alfa Romeo 155 GTA non riuscì a ripetersi, seppur fosse stata oggetto di numerose innovazioni sia elettroniche che meccaniche, compreso un'evoluzione del motore arrivato a sviluppare fino a 490 cavalli.
Autore marcolestu
Vota questo articolo
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!