Ghia 1500 GT su meccanica Fiat - Gioiello automobilistico anni '60

Ghia fa capolino in Italia nel 1962-63 con un modello sportivo a dir poco strabiliante.

Chi è Ghia? Non si è vissuto solo di Pininfarina o Zagato, sono e sono stati tantissimi i "carrozzieri" che hanno donato all'industria automobilistica di tutti i tempi la loro fantasia e genialità.

A volte non capiti o con modelli mal riusciti e non apprezzati dal pubblico, ma spesso con veri e propri gioielli del design e dell'aerodinamica.

E' il caso della Ghia 1500 GT, che nel 1963 entra a pieno titolo tra le vetture più sportive in Italia. La parte meccanica è quella della FIAT 1500 G.T. berlina.

Non c'è certezza su quanti esemplari siano stati effettivamente prodotti e sebbene si parlasse di un progetto di circa 2000 vetture, sembra che in realtà non ne siano stati immesse nel mercato più di 900.

La vettura, aerodinamica e veloce, monta un  motore quattro cilindri in linea montato in longitudinale (Fiat 1500 GT Berlina), alimentanto da un carburatore Weber 28-32. Potenza di 82 CV SAE (72 DIN) a 5.200 giri e una velocità max di 170 km/h ca.

Ottima tenuta di strada e dotata di semitelaio tubolare che riesce a mantenere la vettura sia con un peso complessivo inferiore ai 1.000 Kg che una aumentata rigidità. Versione due posti e due portiere.

Curiosità: nel 1963 costava di listino 1.835.000 lire e pagava 39.805 lire per il bollo di circolazione.

Autore 6tony98
Vota questo articolo
Il video e l'immagine di anteprima sono proprietĂ  del canale Youtube RETROGUSTO. Nel nostro blog vengono solamente incorporati tramite tag iFrame.
Guarda il video
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!