Ferrari 488 GTB - Evoluzione o no?

Ogni volta che la scuderia di Maranello si appresta a lanciare sul mercato un nuovo modello c'è sempre un grande fervore durante l'attesa; eppure con questa nuova Ferrari, denominata 488 GTB, la casa modenese non ha suscitato le attenzioni sperate. Quando fu lanciata nel lontano 2009 la 458 Italia ci fu molto più interesse da parte degli appassionati...ma andiamo con ordine: la 488 è talmente simile all'automobile che sussegue che è difficile pensare ad una vettura diversa, ma le diverse novità tecniche ci hanno fatto cambiare idea: per prima cosa il ritorno al turbo è stato per molti puristi un sacrilegio, in quanto il motore v8 4,2 L aspirato da oltre 600 cv della speciale ha vinto numerosi premi ed aveva un sound paradisiaco. Tuttavia questo nuovo propulsore è un v8 3.9 L biturbo e la potenza che ne deriva si aggira attorno ai 670 cv. Che dire: è veloce, ma molto, arriva ai 330 km/h con un'accelerazione da 0 a 100 in soli 3 secondi netti, 4 decimi meno della 458.. e uno potrebbe obiettare: "il sound non sarà mai come quello di un aspirato!". Beh, la casa di Maranello era a conoscenza dei questo "problema" e quindi ci ha lavorato molto, riuscendo ad ottenere un rombo invidiabile; inoltre sono riusciti a gestire la coppia fornita dai turbo in maniera graduale, rendendo la differenza di guida rispetto ad un motoro aspirato quasi trascurabile. A livello estetico non cambia molto: un misto tra una LaFerrari (che gira solo 3 secondi più veloce della 488!) e la vecchia 458 con richiami estetici alla lontana 308 GTB, dotata di oltre il 50% di efficienza aerodinamica in più, per molti un po' troppo aggressiva sul davanti, ma a noi piace. Insomma se siete appassionati del cavallino rampante e avete più di 200.000 euro da spendere non fate complimenti e comprate questa vettura che non è la solita 458, ma è qualcosa di più, una vera rivoluzione...
Autore XPaoloX
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!