Ferrari 458 Italia viene umiliata da una Suzuki Hayabusa

Una sfida che ha sempre appassionato i diversi amanti dell'alta velocità e dei motori è quella tra una quattro e una due ruote, che ben viene rappresentata in questo video in cui una Suzuki Hayabusa si trova a dover competere con una Ferrari 458 Italia in una gara di accelerazione con partenza lanciata.

La Suzuki Hayabusa (il cui nome deriva dal Falco Pellegrino che è il volatile più veloce al mondo) è una moto super sportiva realizzata dalla casa nipponica a partire dal 1999, con un motore da 1350 centimetri cubici, una potenza dichiarata di 197 cavalli ed una velocità massima di 312 km/h che ne aveva inizialmente vietato la vendita in Europa, finchè non è stato introdotto un limitatore elettronico che la fermasse a 300 km/h.

A rappresentare il mondo delle auto invece, come detto, è una Ferrari 458 Italia, piccola e leggera berlinetta prodotta a partire dal 2009 con un motore V8 da 4,5 litri capace di produrre una potenza di ben 570 cavalli scaricati a terra tramite la trazione posteriore, caratteristica tipica della scuderia. Velocità massima dichiarata di poco superiore ai 325 km/h e accelerazione da 0-100 km/h in 3,4 secondi sono altre carattestiche che evidenziano le straordinarie performance di cui è capace questa piccola sportiva.

La telecamera che riprende il tutto è posizionata all'interno dell'abitacolo dell'automobile di Maranello, con l'obiettivo che inquadra lateralmente la moto giapponese. Al momento del via, la Ferrari 458 Italia sembra guadagnare qualche metro ma dopo pochi secondi è la Suzuki Hayabusa ad avere nettamente la meglio, sfrecciando e sverniciando la vettura del Cavallino Rampante e svanendo presto all'orizzonte, troppo veloce per essere seguita dalla videocamera. Uno smacco che gli appassionati di auto non si aspettavano, ma che senz'altro non ha lasciato sorpresi gli esperti di moto che ben conoscono la straordinaria potenza e velocità della Suzuki Hayabusa.

Autore marcolestu
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!