Alfa Romeo Giulia GTA - Davide Cironi drive Experience

L'Alfa Romeo a partire dal 1965 decise di produrre una versione sportiva molto spinta della Giulia, realizzando così la Giulia GTA (Gran Turismo Alleggerita). Il primo modello era dotato di un motore da 1570 cm3 e pesava meno di 750kg, ulteriormente diminuiti in alcuni esemplari da competizione che venivano privati dei paraurti, dei sedili posteriori e dei finestrini sostituiti da elementi in plexiglass. La potenza arrivava fino a 165 cavalli. Il suo esordio nelle competizioni avvenne alla Trento-Bondone del 1965, gara in salita che si aggiudicò. La leggerezza e la potenza le permisero di primeggiare in questo genere di gare tanto che la Giulia GTA vinse il titolo europeo di velocità in salita nel 1966, nel 1967 e nel 1968. Proprio in quell'anno uscì la GTA Junior, equipaggiata di un motore 1.3 che nonostante la dimensione ridotta garantiva comunque una potenza simile al 1.6 precedente grazie a diverse migliorie tecniche. Infine un ulteriore modello della Giulia GTA fu quello realizzato dalla Autodelta, contraddistinto dalla sigla Am (che non è chiaro se stia per "America", "Alleggerita modificata" oppure "doppia Accensione e cilindrata Maggiorata") e da un motore 2.000 cm3 che arrivava ad avere velocità di punta di 240 km/h sospinto dai suoi 230 cavalli. Secondo dati ufficiali il numero complessivo di Giulia GTA prodotte fu di 1735 ma rimangono molti dubbi sulla veridicità del dato, visto che se della GTA Am ufficialmente risultano 19 esemplari, è certo che in realtà ne siano circolati almeno una quarantina.
Autore marcolestu
Vota questo articolo
Condividi

Lascia il tuo commento!

Newsletter

Seguici per rimanere sempre aggiornato!